Recipes

“Il menu spazia tra i piatti più tradizionali che i nostri genitori ci hanno insegnato a cucinare per anni e anni. Questi piatti hanno un forte legame con i prodotti del territorio, con la stagionalità e con il calendario contadino. I fagiolini con le cotiche, tradizionalmente consumati il giorno dei morti, ne sono un esempio. Cosi anche per il baccalà, cucinato il primo giorno di Quaresima, o il cappone ripieno, immancabile a Natale. Oggi li riproponiamo con le stesse ritualità e modalità di servizio. Ai piatti di festa sono accostati anche piatti quotidiani come i marubini ai tre brodi, i tortelli, i salumi di maiale, gli animali da cortile e i pesci d’ acqua dolce (di fiume e di lago). La tradizione del pesce d’ acqua dolce proviene dalle grandi abilità ittiche di papà Giuseppe, il quale conosceva molto bene il nostro fiume Oglio, un tempo ricco di pesci pregiati. Oggi ci impegniamo per salvaguardare il nostro patrimonio naturalistico selezionando prodotti e produttori in grado di tutelare il paesaggio che ci fa da sfondo.”

Franco e Fausto Malinverno

Scarica gratis il nostro E-Ricettario

  • Luccio in salsa isolana

  • Marubini ai tre brodi di Cremona

  • Cotechino e Lenticchie

Advertisements