Cremona

Un territorio di terra e acqua al centro della Pianura Padana: è forse questo il modo migliore per definire la provincia cremonese. Caratterizzata da una radicata tradizione contadina e da una propositiva vocazione imprenditoriale, l’area è suddivisa in tre poli culturali, territoriali e, va da sé, gastronomici distinti: nel mezzo spicca il capoluogo Cremona, scrigno d’arte e patria del celebre liutaio Antonio Stradivari, a sud-est si trova Casalmaggiore, terra di confine da sempre contesa per la sua posizione strategica, mentre a nord-ovest sorge Crema, storicamente contrapposta a Cremona e sede di una forte identità locale.

Cremona alto

Al centro di questo particolare puzzle culturale, Cremona svolge il suo ruolo di catalizzatore: fondata nel 218 A.C. dai Romani sulla riva sinistra del Po, la città è cresciuta in prestigio attraversando da protagonista il Medioevo e divenendo in epoca moderna un polo artistico e culturale di assoluto rilievo. Rappresentano la città la cattedrale medievale -lungo la cui navata centrale è possibile ammirare  lo strabiliante ciclo decorativo cinquecentesco raffigurante le Storie della Vergine e di Cristo definito a ragione “la Cappella Sistina del nord Italia”- e l’adiacente Torrazzo, imponente torre in muratura che svetta per 112 metri sull’antico centro storico, vero e proprio simbolo della comunità visibile fin dalle campagne circostanti.

Cremona mezzo

Cremona deve senza dubbio la sua fama nel mondo alla prestigiosa tradizione compositiva e liutaria locale: Claudio Monteverdi e Amilcare Ponchielli, solo per citare i più noti, hanno composto la colonna sonora della città mentre le famiglie Amati, Guarneri e Stradivari hanno impresso una svolta definitiva nella storia della fabbricazione degli strumenti ad arco, codificando fra Cinque e Settecento il violino come noi oggi lo conosciamo. In virtù di questo glorioso passato, Cremona è anche nota come ‘Città della Musica’ e la sua illustre tradizione liutaria ha recentemente ottenuto l’ambito riconoscimento da parte dell’UNESCO di Patrimonio Immateriale dell’Umanità.

Cremona basso

Vi consigliamo di visitare la bottega del liutaio Tetsu Suzuki in via Gerolamo da Cremona, 47

Tel +39 339 3517882 – Tel 0372 808382 mail: tetsu@tetsusuzuki.com

Simona Paglioli, guida turistica abilitata, è a disposizione per informazioni e visite guidate (individuali o per gruppi)

Cell.: +39 339 11 27 710 – zume@aruba.it